10 cose che una donna in gravidanza deve evitare sul posto di lavoro

Gravidanza e lavoro sono compatibili se considerati adeguatamente. La gravidanza non è e non deve essere un problema di lavoro. Perché effettivamente non risulti tale ti offriamo un decalogo di situazioni da evitare nel momento in cui scopri di essere incinta. Per favore, però non prendere tutto alla lettera!

incinta

  1. NON COMUNICARE IL TUO STATO ALL’AZIENDA: una donna incinta non ha l’obbligo di comunicare alla propria azienda il proprio stato ma è bene che lo faccia perché la gravidanza può causare malesseri e contrattempi sul lavoro, quindi è meglio informare i propri titolari. Si tratta inoltre di un gesto corretto e dovuto.
  2. ASSUMERSI RISCHI NON NECESSARI: ogni lavoro è un mondo a sé. E ogni donna incinta deve valutare i rischi che corre. Si tratta spesso di rischi legati ad agenti fisici (vibrazioni, rumore, radiazioni, freddo o caldo estremo), chimici (sostanze cancerogene, mercurio, piombo e suoi derivati, pesticidi e solventi), psicosociali (orari di lavoro, turni notturni, straordinari), ergonomici (lavorare in piedi, spostare oggetti pesanti, assumere posizioni scomode) o altri rischi come lavori generalmente pericolosi. L’azienda è obbligata a considerare questi rischi e a fare in modo che la lavoratrice incinta non sia esposta ad essi.
  3. NON MANTENERE UN’ALIMENTAZIONE ADEGUATA: è necessario alimentarsi in maniera corretta durante la gravidanza, con una dieta ricca di proteine, cereali, frutta e vegetali che possono dare un apporto di energia adeguato e limitare le nausee. Porta sempre con te frutta secca, biscotti e frutta per saziarti, se necessario.
  4. NON RIPOSARE A SUFFICIENZA: non sottoporre il tuo corpo ad un lavoro eccessivo. Anche se stai bene e non ti senti stanca, prenditi qualche pausa, vedrai che non te ne pentirai.
  5. NON CURARSI DELLA POSTURA: se al lavoro sei sempre seduta, cercati una sedia comoda e, se puoi, tieni i piedi in alto. Tieni conto che la parte bassa della schiena e i reni non devono soffrire. Usa un cuscino se necessario.
  6. SITUAZIONI STRESSANTI: è possibile che sul lavoro si generino situazioni stressanti. Di solito succede a chi ha a che fare con il pubblico, ma anche con i propri colleghi. Se l’ambiente lavorativo non è ottimale ogni pretesto può convertirsi in discussione e stress. Cerca di evitarlo.
  7. DISCRIMINAZIONE: succede raramente ma purtroppo a volte le donne in gravidanza sono comunque discriminate sul luogo di lavoro. Se pensi che la cosa ti riguardi, informa i tuoi titolari affinché prendano provvedimenti. La legge è dalla tua parte e ti protegge.
  8. DIRITTI VIOLATI: le donne in gravidanza hanno per legge alcuni diritti inviolabili. Riguardano sia i rischi di cui abbiamo parlato in precedenza sia i diritti lavorativi legati a stipendio e ferie. Non rinunciare ai tuoi diritti.
  9. ANDARE AL LAVORO SE NON SEI IN CONDIZIONI OTTIMALI: una conseguenza di quanto sopra. La legge ti protegge e non devi prenderti dei rischi sul lavoro. La tua posizione non è in pericolo quindi non correre rischi inutili.
  10. LAVORARE FINO ALLA SCADENZA DEL TERMINE: ci sono donne che lavorano fino alla fine. Se stai bene e il tuo lavoro te lo permette, prosegui pure ma tieni conto di quanto abbiamo detto prima. Non correre inutili rischi. A gravidanza avanzata è meglio se stai tranquilla a casa aspettando che arrivi il momento tanto desiderato.

E a voi cosa è successo durante la gravidanza?

cliccalavoro_button (1)

 

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni