5 consigli per chiedere un aumento di stipendio

Sì, è un momento molto difficile e molto delicato al quale tutti, bene o male, abbiamo pensato almeno una volta nella vita: come chiedere un aumento di stipendio.

E’ un passo complicato da fare e getta molti di noi nel panico. Altri, per contro, si muovono agevolmente in questi frangenti e sono a loro agio di fronte al proprio capo.

Se sei tra i primi e, dopo attenta riflessione, credi di meritare veramente un aumento, metti da parte la paura e fatti avanti. Ti aiutiamo noi con una serie di consigli che sicuramente fanno al caso tuo. In bocca al lupo!

Analizza il tuo lavoro: se finalmente hai deciso di bussare alla porta del tuo capo per chiedere un aumento di stipendio, voltati un attimo indietro per verificare se sei nelle condizioni adatte per inoltrare la richiesta. Ti stiamo chiedendo di riflettere e valutare il lavoro che hai svolto fino a questo preciso istante, per capire se realmente meriti un bonus aggiuntivo. Misura il tuo legame con l’azienda (puntualità, attitudine, disponibilità, dedizione) e se hai raggiunto gli obiettivi minimi richiesti. Chiediti anche quanto il tuo lavoro ha contribuito alla crescita della tua azienda. Se hai risposto in maniera positiva a tutti questi quesiti…avanti tutta!

‘Salute aziendale’: probabilmente sei pronto per fare il passo ma immagina per un secondo che l’azienda per la quale lavori non se la stia passando troppo bene. Alcuni tuoi colleghi stanno per essere licenziati, altri si sono visti ridurre il loro compenso da un giorno all’altro. Se tutto questo sta realmente accadendo, in effetti forse non è proprio un buon momento per inoltrare la tua richiesta. Dai uno sguardo agli ultimi bilanci se puoi (sono pubblici) e ti farai un’idea chiara della situazione. Per scegliere il momento migliore…verifica quando si ‘tirano le somme’ e….agisci assolutamente prima!

aumento_stipendio

Le tue competenze: oltre alla tua produttività e alla tua dedizione verso l’azienda, le tue competenze sono un buon motivo per chiedere un aumento. Competenza non significa esperienza. In molte occasioni i lavoratori vengono assunti con una formazione specifica ma dopo un po’ hanno modo di accedere a corsi di alta formazione, migliorando le proprie qualifiche. Questo di solito non succede agli impiegati con un’istruzione intermedia. Verifica il tuo contratto e la tua qualifica di inserimento.

Anzianità: a volte i traguardi sono importanti. Per chiedere un aumento sicuramente lo sono. Sei in azienda da molto tempo, hai tutte le caratteristiche appena descritte e tutte le carte in regola ma non hai mai ricevuto un aumento salariale? Cosa stai aspettando? In questi casi avere un’anzianità ed essere apprezzati dai propri superiori è molto importante, quindi approfittane!

Il contesto: preparati e studia bene cosa dire. Innanzi tutto devi chiedere un appuntamento. Scegli bene il momento (dicono che il momento migliore sia prima del week end per esempio, per dare tempo al tuo capo di pensarci su. Manda una mail e, una volta ottenuta una data, prepara bene le tue argomentazioni, esponile con calma e tranquillità, cerca di suscitare interesse ed ispirare fiducia, lasciando le porte aperte alla negoziazione. Non impuntarti su una cifra e non fissarti solamente sull’aspetto pecuniario. Magari esci senza un aumento di stipendio ma ottieni un altro tipo di benefit come più giorni di ferie, un orario flessibile, la possibilità di lavorare da casa  o un orario migliore, chi lo sa. Non prendertela se non ottieni tutto quello che desidereresti, pensa che dovrai continuare a lavorare con il tuo capo ancora per un po’. Gli esperti consigliano di non minacciare mai le proprie dimissioni.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies