COME SOSTITUIRE CON SUCCESSO IL TUO CAPO DURANTE LE FERIE

Tutti sappiamo che il Natale e l’estate sono sinonimo di vacanze ed in qualsiasi attività lavorativa è anche sinonimo di cambi temporali. Gli uffici devono adattarsi alle assenze dei dipendenti e anche alle ferie dei capi. Nella maggior parte dei casi, qualcuno dell’ufficio, di fiducia del capo, lo sostituisce in sua assenza. Non si tratta di un’attività semplice. Allo stesso modo non è semplice la scelta del sostituto che può suscitare invidia e malumore tra i colleghi. Per questo le sue azioni, in qualità di capo temporaneo, anche se per poco tempo, sono decisive.

OPPORTUNITA’: ti hanno scelto per sostituire il tuo capo? Anche se per alcuni può essere un peso, prendilo come un’opportunità, perché, evidentemente, se ti hanno scelto, è perché si fidano di te. Approfittane per non fallire, perché quella che oggi è una situazione temporanea, a breve potrebbe diventare definitiva, dato che sei il primo della lista.

jefe_dentro

CONTINUITA’: sei parte dell’ufficio e quindi conosci le dinamiche lavorative. Non alterarle. O almeno, non farlo se non sei obbligato. Scommetti sulla continuità perché devi ricordare che sei lì solo per qualche giorno e il tuo posto di lavoro effettivo è un altro. Semplicemente prendi il timone ma non cambiare le abitudini dell’equipaggio perché il tuo capo, prima di andare in ferie, avrà dato sicuramente le indicazioni adeguate.

NON MONTARTI LA TESTA: si, sei il capo. Anche se per pochi giorni. Ma non dimenticare da dove provieni e soprattutto dove tornerai tra pochi giorni. Non dimenticarti dei tuoi colleghi, quelli che lavorano con te durante tutto l’anno. Fai in modo che nessuno ti accusi di esserti montato la testa.

NON PERDERE L’AUTORITA’: ovviamente non devi mai perdere la tua autorità anche se le mansioni decisionali ti spettano solo per pochi giorni. I tuoi colleghi non devono vederti come un debole o come un ‘facilone’ solo perché durante l’anno lavorate insieme.

FLESSIBILITA’: per i tuoi colleghi, ribadendo il fatto che durante l’anno lavorate insieme, devi essere flessibile, tanto più in un periodo speciale come l’estate in cui le risorse sono ridotte al minimo.

DIMOSTRA QUELLO CHE SAI FARE: i capi assenteisti ti hanno sempre dato sui nervi. Hai sempre pensato che il capo deve essere sempre in prima linea. Bene, è venuto il momento di mettere in pratica quello in cui credi. Nelle due settimane o durante il mese in cui sei tu alla guida, puoi mettere in evidenza le qualità che vorresti avesse il tuo capo. E che a te non mancano.

RICORDA, TRA POCO TORNERAI NEI RANGHI: lo abbiamo già detto, si tratta di una mansione transitoria e tra poco tornerai alle tue mansioni quotidiane. Non dimenticarlo perché, quando succederà, l’ideale è che i tuoi colleghi si dimostrino soddisfatti del lavoro che hai portato a termine, senza critiche.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni