ECCO COME SONO I COLLOQUI IN GOOGLE

Google è una delle aziende più grandi e potenti al mondo e, forse ti è già passato per la testa di inviare il tuo CV, fantasticando di poter lavorare un giorno per il gigante nordamericano. Un sogno che fanno in molti. Ma sicuramente ti sarai anche chiesto se saresti in grado di sostenere veramente un colloquio presso di loro, un passo non facile. Siamo qui per questo, e ora facciamo un po’ di luce su come sono realmente i colloqui in Google.

google_dentro

1- Diverse possibilità. Per cominciare devi sapere che in Google i colloqui non sono tutti uguali, dipende dal tipo di ricerca. Un esempio: per un posto di ingegnere il colloquio è telefonico, davanti ad un pc con un file condiviso attraverso il quale l’intervistatore pone delle domande riguardo ai concetti basici di programmazione e sviluppo. Ma ci sono anche interviste dirette, come per il ruolo di ‘Associate Manager’, o solo telefoniche senza risorse aggiuntive (come per il posto di Community Manager ad esempio). Si tratta di colloqui reali, effettuati a risorse che hanno richiesto di lavorare in alcune delle principali sedi europee della compagnia. Ci sono anche casi in cui inizialmente viene effettuato un colloquio telefonico generale e, successivamente, il candidato viene contattato per un’intervista presso la sede di competenza dal suo futuro potenziale responsabile. A volte sono previsti anche colloqui effettuati tramite questionari da compilare on line.

2- Aspetto del CV. Durante i colloqui di Google vengono effettuate, ovviamente, domande riguardo al curriculum del candidato, l’esperienza professionale maturata e la formazione accademica. Tra le casistiche reali: evidenziare tre esperienze professionali, spiegare le attività svolte in precedenza o spiegare perché si vuole cambiare lavoro.

3- Perché Google? Se stai per fare un colloquio in Google, preparati a giustificare perché vorresti lavorare per la compagnia: si tratta di una domanda ricorrente.

4- Aspetti concreti del lavoro. Il tuo intervistatore ti metterà alla prova anche con situazioni pratiche riguardo al posto di lavoro per il quale ti stai candidando. Ad esempio per il posto di Account Manager, al candidato può essere richiesto di immaginarsi come responsabile vendite e come penserebbe di incrementare la soddisfazione dei clienti dall’80 al 90%. Per un altro posto in area vendite è stato posto questo quesito: “Mancano due settimane alla chiusura del canvas e sei vicino ai tuoi obiettivi di vendita? Cosa fai per raggiungere il target assegnato e come agisci?”.

5- Un consiglio da parte di chi ha già sperimentato un colloquio. Molti dei candidati che sono riusciti ad ottenere un colloquio consigliano di non inviare il CV direttamente on line. Secondo loro, la cosa migliore è far pervenire il tuo curriculum attraverso qualcuno che lavora già all’interno dell’azienda (sempre che tu conosca qualche dipendente…).

6- Un percorso di tre colloqui. Chi ha già sperimentato il processo di selezione in Google dice di essere passato attraverso tre processi distinti e che le scelte vengono effettuate in circa due settimane (quindi si tratta di una selezione abbastanza rapida).

7- Ti mettono alla prova. Alcune domande e delle richieste durante il colloquio potrebbero coglierti impreparato. Ecco alcuni esempi: “Inventa un prodotto nuovo per Google”, “Pensi che questo prodotto sia conveniente?”. Probabilmente potresti restare senza parole. Preparati adeguatamente.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies