‘Esco in pausa pranzo’ e si assenta dal lavoro…per 6 anni. Ma il bello è che nessuno se ne accorge. Per lui una multa da 27 mila euro.

Sei in ufficio e, da un giorno all’altro, il tuo collega, vicino di scrivania non rientra al lavoro. La sedia è sempre vuota. Certo potrebbe essere malato, oppure è in ferie…ma possibile che manchi dal posto di lavoro…per 6 anni?

glasses-919304_1280

E’ la storia di Joaquin Garcia, 69 anni, impiegato di una società idrica di Cadice, dove, dopo 20 anni di onorato lavoro, a seguito di una cessione alle autorità locali, le sue mansioni si riducono, giorno dopo giorno, quasi a zero. Così, lui, per ripicca, decide di non presentarsi più in ufficio e rimane assente ingiustificato per 72 lunghi mesi, dal 2006 al 2010.

Nessuno, tra i suoi colleghi, se ne accorge in realtà e nessuno lo scopre. Ma com’è possibile? Joaquin doveva essere premiato per i suoi 20 anni di carriera e, nel momento in cui il vicesindaco di Cadice, si è recato in azienda per consegnargli il riconoscimento, si è reso conto che quel posto non era occupato da nessuno ormai da tempo.

Purtroppo per l’assenteista spagnolo è subito partita una denuncia, sfociata in una multa da 27 mila euro, multa esemplare da parte del giudice che ha seguito il processo. Joaquin Garcia non ha fornito giustificazioni particolari. Si è solo limitato a dichiarare di aver letto molti libri di filosofia durante il periodo di ‘riposo’.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni