LA TECNICA DEFINITIVA PER CONCENTRARTI AL LAVORO: LA TECNICA POMODORO

Ci sono persone che hanno una particolare capacità di concentrarsi al 100% in quel che stanno facendo per un lungo periodo di tempo, mentre altre sono inclini a distrarsi alla minima occasione. La volontà gioca un ruolo molto importante quando si tratta di mantenere la concentrazione, ma non è l’unico fattore che entra in gioco.

concentracion

La capacità di concentrarsi, che è anche riflesso del nostro modo di essere e del nostro apprendimento, si può migliorare con la pratica. Tra le tecniche per migliorare il livello di concentrazione sul lavoro, esiste la tecnica pomodoro. Il suo nome curioso, più da cucina che da lavoro, deriva dal timer a forma di pomodoro utilizzato dal suo ideatore, Francesco Cirillo.

Si tratta di lavorare (o studiare) per 25 minuti consecutivi isolandosi da qualsiasi tipo di distrazione. Passato questo tempo, conosciuto come pomodoro, devi prenderti 5 minuti di pausa (bisogna vedere se puoi permettertelo al lavoro). In teoria, questo obiettivo non dovrebbe essere tanto difficile da compiere, invece lo è, perché siamo esposti a molti fattori che rendono difficile il lavoro, come il cellulare, le mail, il rumore, i colleghi e i capi e il più “pericoloso” di tutti: la nostra stessa capacità di distrarci.

Quando hai completato quattro pomodori, cioè 100 minuti consecutivi di lavoro o di studio con le loro pause corrispondenti, il riposo è di 15 minuti, durante i quali devi lasciare parcheggiato momentaneamente il tuo lavoro e approfittarne, per esempio, per alzarti e camminare un po’ se passi molto tempo seduto. Con queste pause, sia lunghe che corte, il cervello è più riposato e meglio preparato per tornare a mantenere la concentrazione necessaria.

Come ogni cosa, la tecnica pomodoro ha i suoi vantaggi e svantaggi. Il suo grande vantaggio è che permette di ottimizzare il tempo e mantenere un alto livello di concentrazione; i suoi detrattori invece sostengono che applicare questa tecnica è controproducente nei lavori d’équipe e può arrivare a diventare un’ossessione. Soprattutto se l’orologio è un timer che fa tic tac tutto il tempo…

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni