Lavorare gratis: ti è mai successo?

Ultimamente la crisi ha svalutato molto le condizioni di lavoro, rendendo precarie diverse posizioni, tanto che sono disponibili anche offerte per lavorare gratis. Perché succede? Uno dei motivi deriva dal fatto che le grandi aziende approfittano della necessità di mano d’opera e, ovviamente, le persone hanno bisogno di un lavoro. Spesso, anche se si tratta di attività svolte a titolo gratuito, ogni mansione viene accettata come forma di esperienza, nella speranza di essere, successivamente, assunti.

Quali casi esistono?

Sfortunatamente il lavoro gratuito esiste. Il caso statunitense di Urban Outfitters è un buon esempio. Si tratta di un’azienda proprietaria di diversi Brand (di moda giovane o meno giovane) come Antropologie o Free People. Urban Outfitters ha proposto ai suoi impiegati di lavorare gratis per far fronte alla crisi della compagnia.

Come funziona?

Attraverso una mail inoltrata ai suoi impiegati (stipendiati), l’azienda ha chiesto ai dipendenti di regalare volontariamente un week end di lavoro presso il centro raccolta ordini, per svolgere funzioni di preparazione e allestimento. Si trattava di due giornate di lavoro camuffate, a dire il vero, da attività di team building. Inoltre ai dipendenti è stato richiesto di vestirsi in maniera comoda. Ciò che è certo è che non sapremo mai quanti di loro hanno effettivamente partecipato.

Perché?

Il fine reale di queste realtà è risparmiare e gestire i picchi di produzione sfruttando, in realtà, la disponibilità dei propri dipendenti.

Curriculum Vitae

Com’è andata a finire?

Come abbiamo detto, non sappiamo quanti impiegati, alla fine, hanno accettato a proposta ma sicuramente l’azienda ha subito un risvolto negativo in borsa, come riportato da The Economist, una volta resa pubblica la notizia. Il titolo infatti ha subito una caduta del 10,48% negli ultimi 12 mesi ed il valore si è ridotto del 13,72%.

Succede anche altrove?

Non siamo a conoscenza di situazioni similari in Europa o, comunque, di aziende che abbiamo chiaramente richiesto ai propri dipendenti di lavorare gratis. Ma sicuramente sono rilevabili proposte similari facenti capo a imprese minori.

Nel settore della comunicazione, durante la crisi sono molte le strutture che hanno abusato delle collaborazioni gratuite, con la promessa di una futura assunzione.

Tu lo faresti?

È un bel dilemma. Magari fai già parte di questa cerchia, perché metti a disposizione parte del tuo tempo in forma gratuita. Ma se ti venisse chiesto espressamente di lavorare gratis, lo faresti? Probabilmente no. È possibile comunque che sussistano condizioni di pressione o minacce velate volte a favorire questo tipo di pratiche. Queste situazioni possono essere denunciate? Ovviamente si  ma spesso è la paura a vincere.

Se vuoi prendere le distanze da questo tipo di offerte, verifica le proposte di Cliccalavoro. Potrai valutare diverse posizioni nel settore che ritieni più idoneo per te.

cliccalavoro_button (1)

lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni