Piccole attività locali che si sono trasformate in grandi multinazionali

Hanno fatto tutti lo stesso percorso…in alcuni casi si trattava di un sogno o di un’idea, che ha cominciato a prendere forma con un’attività famigliare gestita o rilevata dai propri genitori. Dopo aver gettato le basi del progetto tutti hanno cominciato a generare posti di lavoro, crescendo fino a diventare strutture multinazionali. Ecco le 10 grandi aziende che sono nate come imprese famigliari o piccoli negozi.

L’IMPERO INDITEX: DALLA SPAGNA AL MONDO INTERO
Amancio Ortega ha creato nel 1972 un piccolo laboratorio che fabbricava coperte a La Coruna. Anni dopo avrebbe fondato insieme alla moglie, Rosalia Mera, un impero chiamato Inditex. E’ diventato uno degli uomini più ricchi del mondo ed ha generato un patrimonio inestimabile, secondo Forbes. Quell’azienda famigliare che aprì le sue porte 40 anni fa e che nel 1975 creò il primo negozio Zara, è oggi una multinazionale globale in piena crescita.

zara

BODYTECH, LA PIU’ GRANDE CATENA DI PALESTRE DEL SUDAMERICA
Gigliola Aycardi e Nicolas Loaiza si sono conosciuti all’università Los Andes di Bogotà. Lei aveva 25 anni, lui 30. La loro tesi di laurea era il progetto di una rete di palestre. Lo hanno presentato e, poi, attivato, creando Bodytech, la catena di palestre più grande del Sudamerica. Ha circa 120 filiali e 4500 dipendenti. Fattura oltre 100 milioni di euro all’anno ed ora ha ricevuto diversi finanziamenti da due fondi finanziari.

DRILCO: UN PRODUTTORE DI ATTREZZATURE POTENTISSIMO
Il cileno Rolando Carmona ha preso in gestione una piccola attività messa su dal padre anni prima, dedicata alla produzione di componenti per macchine perforatrici. Ha però trasformato il business in qualcosa di diverso: ha fondato Drilco, una società produttrice di martelli e punte per le miniere e l’industria petrolifera che è diventata il secondo produttore di attrezzature a livello mondiale. Esporta il 70% della sua produzione ed ha uffici in tutto il mondo.

3 CORAZONES: AROMA DI CAFFE’ E QUASI 5000 IMPIEGATI
Il padre di Pedro Lima fondò, nel 1959,‘Santa Clara’, una piccola torrefazione a San Miguel, nel nord est del Brasile. Quando cominciarono ad occuparsene lui e i suoi fratelli, nel 1984, capirono che la chiave del successo passava per la logistica e la distribuzione. I fratelli Lima acquistarono allora ‘3 Corazones’, il marchio che sostituì ‘Santa Clara’. Si specializzarono nella lavorazione del caffè e nella distribuzione ed ora l’attività è al livello di Nestlé, distribuisce i suoi prodotti ad oltre 70.000 distributori ed è presente in 300.000 punti vendita, con 4900 dipendenti.

MERCADONA: IL GRANDE SALTO DELLA MACELLERIA LOCALE
Un giorno Juan Roig decise di occuparsi della modesta macelleria di famiglia. L’obiettivo? Trasformarla in una catena di negozi più grande. Ha fondato Mercadona S.A. nel 1977 ed oggi è il secondo distributore con maggior tasso di crescita mondiale, secondo solo a Wallmart. Ha oltre 1500 attività aperte, in crescita vertiginosa.

MANGO, LA MARCA PRESENTE IN TUTTE LE CITTA’ DEL MONDO
Isak Andic fondò Mango nel 1984, aprendo un negozio a Barcellona. Attualmente produce e vende capi di abbigliamento ed accessori ed ha punti vendita in centinaia di paesi. Il suo obiettivo è quello di essere presente nelle grandi città del mondo.

MELIA, UNA CATENA DI HOTEL LEADER DI MERCATO
Gabriel Escarrer approfittò del boom turistico degli anni ’60 per affittare un caseggiato a Palma di Mallorca e trasformarlo nell’Hotel Altair. Dopo il primo successo imprenditoriale, ha creato la sua catena di hotel: Sol Melià, che è divenuta, con gli anni, leader di mercato nell’offerta turistica cittadina e nelle proposte di vacanza a livello mondiale, con Melià Hotels International S.A.

TOUS, UN NEGOZIO CHE HA SUPERATO OGNI FRONTIERA
La famiglia Tous aprì la sua prima gioielleria nel 1920. Diverse generazioni dopo, l’azienda si è consolidata dopo una rapida crescita. Dagli anni ’80 ha introdotto nei suoi prodotti il simbolo del suo brand: i celebri orsetti. I discendenti di quei pionieri hanno ampliato l’attività con l’inserimento di profumi ed accessori che si vendono in tutto il mondo.

CARLIN, IL RIFERIMENTO NEL MONDO DELLA CARTOLERIA
Carlin nacque nel 1989 come negozio di materiali di supporto alle attività industriali. Oggi è un riferimento nel mondo della cartoleria e del regalo, con oltre 500 negozi in franchising. Ma non è tutto: i proprietari stanno sviluppando un processo internazionale.

GRUPPO BARCELO’: IN CRESCITA CONTINUA
Un altro dei grandi esempi di aziende famigliari che sono cresciute diventando enormi strutture profittevoli e leader nel proprio segmento. Inaugurata a inizio del secolo scorso, non ha mai smesso di crescere. Tre generazioni dopo è passata da essere una catena di hotels ad una multinazionale posizionata ai primi posti tra le aziende turistiche del mondo.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni