Ponte del 25 Aprile: quanto incide sulla produttività della mia azienda?

Industrie, aziende, negozi, uffici pubblici o privati, nella maggior parte dei casi quando ricorre una festività tutte le attività chiudono, anche quando si tratta di un ponte come il 25 Aprile.

Una moda made Italy

Quando arriva una festività, soprattutto in Italia, molte attività bloccano la produzione rimanendo chiuse, anche se si tratta di qualche giorno in più.
All’estero infatti è rarissimo che la produzione venga bloccata per qualche festività.
Infatti esiste la famosa “Bank Holiday”, una festa che anticamente era destinata solo per chi lavorava in banca, mentre ad oggi si è estesa in tutti i settori.
Questa festa si cerca di farla capitare di lunedì, proprio per evitare chiusure straordinarie.
Quest’anno il 25 Aprile capiterà di martedì, molte aziende hanno già deciso di fare ponte senza troppi scrupoli, ignorando che a volte una scelta del genere può incidere sulla produttività aziendale.

Il Pil come punto di riferimento

Nonostante l’Italia si trovi ad attraversare una grande crisi economica, sono molte le festività che fermano la produzione di un’azienda.
Se viene presa in considerazione la singola industria o azienda, sembra che non vi siano problemi, ma in realtà l’indice economico del prodotto interno lordo (PIL) tende ad abbassarsi di qualche punto.

Two bamboo chairs under straw umbrella on tropical beach

Meglio farsi due conti

Se si vuole incentivare un dipendente a far si che durante le festività la propria azienda resti aperta, allora occorre puntare sul pagamento di un supplemento rispetto allo standard giornaliero.
Ovviamente prima di fare un passo del genere, bisogna verificare se ne vale la pena.
Quindi va calcolata quale sarà la produttività che si farà in quel giorno, verificando se essa sia abbastanza soddisfacente da ricoprire non solo le spese, ma anche un forte guadagno.

Il settore del turismo

Se si pensa al turismo, tutto si ribalta.
Infatti molte attività come quella della ristorazione o alberghiera, durante le festività sono sempre aperte.
Il motivo è perché la maggior parte dei lavoratori tende a rilassarsi e partire per qualche week-end.
Tempo addietro, fu fatta una proposta di legge che prevedeva l’eliminazione di qualche festività per salvaguardare il PIL.
Ovviamente tutto ciò fu bloccato a monte, da associazioni che tutelavano gli interessi delle aziende del settore turistico, che vivono di un forte guadagno in queste giornate particolari.
Sicuramente la scelta della chiusura della propria attività è molto personale, basta solo verificare le eventuali perdite e gli eventuali guadagni.

cliccalavoro_button (1)

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies