6 trucchi per calmare l’agitazione prima di un colloquio

Essere agitato prima di un colloquio di lavoro è normale ed è anche positivo. Significa che hai l’opportunità di ottenere una nuova mansione oppure di cambiare il tuo stato lavorativo attuale.
E soprattutto è importante che i selezionatori si siano interessati al tuo profilo, che in tempi come questi è già una conquista.
Innanzitutto non assumere bevande stimolanti e riposare bene la notte prima ti aiuteranno a calmare i nervi, però questo non è abbastanza per mantenere la calma necessaria.

Per questo ti diamo altri 6 consigli per riuscire a mantenere i nervi saldi:

1. Arriva puntuale.  Se arrivi in ritardo ad un colloquio di lavoro è probabile che ti scartino ancora prima di aver iniziato. È nostro compito uscire in anticipo di casa e arrivare con calma al colloquio. Se non si conosce bene la strada per arrivare al luogo dove hai l’appuntamento è probabile che arriverai molto agitato e il colloquio inizierà con il piede sbagliato.

2. Studia il tuo curriculum. Non c’è bisogno di saperlo a memoria, però è fondamentale saper bene quali sono le cose giuste da far risaltare per ottenere quel posto di lavoro. Il selezionatore avrà già letto il tuo curriculum e probabilmente lo avrà davanti, perciò non esitare se ti dovessero chiedere quali sono le tue esperienze pregresse.

3. Studia l’azienda.  Quante più informazioni riesci a reperire sull’azienda che ti ha contattato meglio sarà.
Conoscere il core business dell’azienda e il profilo professionale che stanno cercando sarà utile per preparare al meglio il colloquio e far risaltare le tue capacità, quindi il consiglio è cercare informazioni su internet.

4. Intuisci cosa ti potrebbero chiedere. Una delle paure più comuni nei colloqui di lavoro è che facciano delle domande su cose che non sappiamo. Questo è molto probabile che succeda, ma non devi angosciarti. Pensa a quali sono le domande più “scomode” che potrebbero farti (il tuo livello d’inglese, lunghi periodi senza lavoro, poca esperienza o il motivo del tuo licenziamento, ad esempio…e anche tre difetti/pregi, domanda che fanno ormai ovunque!!) e prepara la miglior risposta per ognuna di loro.

5. Lo stipendio? Che parlino loro. Lo stipendio che possono offrirti è un’altra delle motivazioni di agitazione prima del colloquio. Per toglierti l’angoscia, aspetta che siano loro a tirare fuori l’argomento. Dopodiché avrai il tuo tempo per valutare se la proposta economica ti soddisfa o meno. Nel peggiore dei casi, anche se l’offerta è bassa e non avrai possibilità di negoziare, potrai cercare di modificare le tue condizioni in futuro.

6. Prepara il colloquio. È molto utile e positivo fare una prova preventiva del colloquio con il tuo partner o con un amico che faccia il ruolo del selezionatore. Questo servirà per preparare bene il momento e affrontarlo con più tranquillità e anche per tenere in considerazione gli aspetti che dovresti migliorare per avere successo nel tuo colloquio.

Hai trovato questo articolo interessante? Iscriviti a Cliccalavoro per ricevere altri utili consigli!

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies