WORKATION: IL NUOVO CONCETTO DI LAVORO AZIENDALE

Anche se suona come una nuova moda, si tratta di qualcosa che funziona da tempo. Il Workation (work+vacation) è un termine che fa riferimento a combinare lavoro e vacanze o tempo libero. Riguardo a questo modello lavorativo ci sono opinioni contrastanti, perché alcuni lo vedono come un’occasione per risolvere questioni di lavoro mentre si è in vacanza e a casa, avendo la possibilità di passare più tempo con famiglia. Per altri, ricevere posta, telefonate o messaggi di lavoro è qualcosa che non permette di disconnettere mentalmente il cervello dalle attività lavorative.

Quello che è certo è che sempre più aziende cominciano a capire che rendere sul lavoro non dipende necessariamente dal trascorrere ore e ore in ufficio e sono in molti a permettere di dividere il tempo tra l’azienda e il proprio domicilio. E’ più una questione di risultati che di presenza. La workation una possibilità in più nello scenario lavorativo. Senza dubbio, accettare questo modello lavorativo è una scelta personale del lavoratore che non è obbligato ad essere disponibile 24 ore su 24. Ma non è tutto negativo in questo caso, perché il termine non si riferisce solamente alle vacanze come tali, ma ai giorni in cui l’impiegato può lavorare da remoto, anche fuori dal paese se lo desidera, considerando questi giorni come lavorativi. Bisogna che questo aspetto sia molto chiaro per evitare confusione e abusi.

trabacaciones1

Un altro punto da considerare riguarda i fattori psicologici; ci sono persone incapaci di staccare la spina anche durante le vacanze e, quando cominciano a rilassarsi, devono tornare al lavoro, anche se hanno ancora la testa in spiaggia. Si tratta di un rientro difficile secondo gli psicologi, più favorevoli ai cambi graduali. Ricaricare le pile – dicono – senza svolgere attività intellettuali, porta meno risultati rispetto a mettere in pratica il modello lavorativo del workation. In Italia siamo abituati al nostro mese di vacanza, fisso o suddiviso e, molte volte, ci è difficile accettare o assimilare tendenze professionali importate da altri paesi.

Non tutte le attività si adattano a questo modello lavorativo, ovviamente, e resta da risolvere il problema di come misurare la produttività. Ma è molto probabile che questo modello prenda piede anche in Italia prima o poi.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies